Sempre geopolitica (Georgia e Ucraina, US e Russia)


Interessante vedere come la posizione di un europeo sicuramente non di sinistra (ok, italiano, Sergio Romano) sia quella di prendere le distanze dagli US e commentare gli errori di entrambi.
Conclude bello tosto sugli US (ed in particolare una certa politica US, e certi falchetti…):

Sarà quindi [la NATO], nella concezione di Cheney, il braccio armato, su scala mondiale, di una grande «Lega delle democrazie ». La prospettiva potrebbe essere interessante se questa Lega non fosse diretta da una grande potenza che considera democratici soltanto i suoi amici, che è stata capace in questi anni di avventate
iniziative unilateraliste e che sembra decisa, in questo momento, a farne un uso prevalentemente antirusso.

Ambivalenza europea? Conferma della mio altro commento & link (ma quello era “di sinistra”)?

Advertisements

About cmalaguzzi

I am a Mktg and Biz Dev Exec, with a passion for technology. Love to spend time on IT strategy, innovation, partner ecosystems, business productivity.
This entry was posted in Foreign politics/politica estera and tagged . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s